logo tognella

Gruppi autonomi di raffreddamento

In alcune applicazioni non è possibile o consigliabile utilizzare un semplice scambiatore di calore aria-olio a causa della presenza di col-pi d’ariete di elevata intensità o di portate olio estremamente variabili, tali da pregiudicare la resa termica dello scambiatore.

In questi casi è utile alimentare lo scambiatore con una pompa off-line per renderlo indipendente dall’impianto oleoidraulico primario.

Per soddisfare questa richiesta abbiamo realizzato le Unità di Raffreddamento RAS.

Esse sono composte da uno scambiatore aria-olio e da un unico motore elettrico bi-albero che aziona una pompa di circolazione olio a ingranaggi e una ventola di raffreddamento.

La pressione massima di funzionamento ammessa dello scambiatore è di 10 bar.

Per agevolarne il montaggio, il collegamento elettrico viene effettua-to tramite una cassetta di derivazione fissata esternamente sul telaio dell’Unità di Raffreddamento.

Su richiesta queste unità possono essere completate con un termo-stato elettronico regolabile munito di sonda da inserire all’interno del serbatoio da raffreddare.

Sempre su richiesta può essere fornito anche un filtro olio da collega-re in aspirazione alla pompa.

I diagrammi di rendimento indicati qui di seguito, forniscono la quantità di calore che ogni Unità di Raffreddamento è in grado di disperdere in kW in funzione della differenza tra la temperatura dell’olio desiderata e la massima temperatura ambiente estiva.